Scambio di coppia

Alzi la mano chi tra noi maschi si tirerebbe indietro di fronte alla possibilità di fare l’amore con due donne contemporaneamente… nessuno vero? Bene, siete sinceri.

L’idea di essere al centro delle attenzioni di due donne porta sul piano sessuale un desiderio profondo del maschio, quello di essere riconosciuto, stimato, apprezzato, anche (e soprattutto) dal punto di vista sessuale. Ogni uomo ritiene di essere un “drago” a letto, ed alcune donne, che lo hanno capito, sanno che dare feedback positivi sulle prestazioni sessuali di un uomo è per loro più prezioso della tredicesima.

Esistono club, dove si pratica lo scambio di coppia. In teoria questi locali diventano una “zona franca” in cui uomini e donne si scambiano il partner per provare l’ebbrezza di un rapporto con un nuovo partner in un “ambiente protetto”, sotto gli occhi compiaciuti o meno del partner abituale.

Questo luoghi sono frequentati soprattutto da uomini, le donne difficilmente accettano di condividere l’uomo che amano… l’amore vuole esclusività.

Ma anche  un uomo non condividerebbe mai la donna che ama, non è nella sua natura permettere che la propria partner scopi con un altro uomo. E allora?

Allora spesso gli uomini vanno in questi locali con un’amante occasionale, o con una prostituta, o da soli… capita spesso, quindi, che avvenga soltanto uno “scambio di non si sa che” piuttosto che un vero scambio di mogli o fidanzate.

Tant’è che alcuni locali ospitano al loro interno delle donne che hanno il solo obiettivo (dietro il pagamento di un compenso economico) di farsi scopare dai “single” che pagano l’ingresso (il prezzo del cliente single è solitamente molto più alto rispetto al prezzo di ingresso della coppia).

Esistono anche club che selezionano i maschi single, accettandone uno ogni certo numero di coppie, per esempio un single ogni 6-8 e sono quei locali frequentati dai “veri scambisti”, che esistono e sono un gruppo abbastanza “chiuso”, con un’età anagrafica piuttosto alta, coppie stanche che a volte cercano nuove emozioni attraverso queste “esperienze” che invece di rafforzare il rapporto non fanno altro (il più delle volte) che annientarlo.

Mauro Cason.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...